giovedì 12 marzo 2015

Holiday house

Si lo so è passato un po' di tempo, ma vi racconterò tutto di queste pazzesche, ultime due settimane...
Dunque quando mi hanno detto che avrei avuto due settimane di vacanza dal lavoro, lo ammetto, non ne sono stata entusiasta, poi elaborando la cosa dentro di me ho pensato che avrei avuto più tempo da dedicare alla ricerca della casa, organizzare l'imminente trasloco (con tutto ciò che in quattro mesi si può accumulare)  e a tante altre attività che sono rimaste solo nella mia testa.
Il primo giorno sono stata svegliata molto presto da una fastidiosa quantomeno insolita  sensazione di caldo (strano per una che generalmente ha la stessa temperatura dei polaretti) e bene si, è arrivata anche quest'anno l'influenza e nel mio primo giorno di vacanza!!! 
Passano così i primi cinque giorni tra febbre, tisane calde, miele arance e paracetamolo, mentre anche la TV mi abbandona mettendo in pausa i miei due programmi preferiti per due settimane... Cosa resta da fare? Divano, coperta, IPad alla mano e continuiamo con la spasmodica ricerca di una casetta (casetta? Wow è un parolone... A noi basta un mini appartamento) le richieste dei proprietari delle case prese in considerazione sono a dir poco allucinanti, ma noi siamo cazzutissimi anche con la febbre e non ci arrendiamo.

Una settimana dopo è di nuovo Lunedì, ma non uno qualunque, è il mio compleanno, ma sopratutto abbiamo un posto dove andare, alla fine la ricerca si è dimostrata più insidiosa del previsto e abbiamo ripiegato sulle "very lovely holiday house" nessun anticipo da capogiro, consumi inclusi, niente esose "real estate agencies" (agenzie immobiliari) con i loro costi di mediazione, insomma un ottima soluzione per arginare i tempi della ricerca che sembrano prolungarsi; I festeggiamenti del il mio compleanno si sono conclusi con il tradizionale soffio della candelina, una sola perché il mio uomo è un gentleman, mentre la torta è stata sostituita da un hamburger pollo e tacchino, se tutto fosse stato racchiuso nei canoni della normalità non sarebbe stato il mio compleanno.

Finalmente è arrivato il tanto atteso giovedì del trasloco, non ci si rende mai conto di quanta roba si accumula finché non si deve traslocare, così armati di spirito expat e dopo una colazione da super eroi, abbiamo affrontato questo allegro trasferimento in tram e bici, con la pelosetta che dal suo trasportino non ha smesso un attimo di  miagolare e tremare mentre io la rassicuravo promettendole intere scatole di salamini e ricordandole lo spirito di squadra (intanto nel tram qualcuno avrà pensato sicuramente che fossi del tutto fuori di testa). Scene a dir poco esilaranti, per un totale di sette viaggi in tram e tre in bici... I due bagagli a mano con i quali siamo arrivati si sono, più o meno magicamente, trasformati in quattro valige stracolme, due valigioni di cartone (in memoria degli expat del novecento) più la pelosetta con tutto il suo corredo al seguito.
Nel weekend ci siamo dedicati solo al relax e Domenica per onorare la festa della donna, dopo colazione e coccole a letto, abbiamo deciso di uscire per una pedalata attraversando quasi tutta Den Haag, ci siamo ritrovati nel mezzo di una maratona in uno dei tantissimi parchi, poi attraverso le bellissime vie dello shopping (indossando gli indispensabili paraocchi) in direzione Zuiderpark per ammirare i primi segnali della primavera e gli animali che abitano il parco, programmino allettante non portato a termine per colpa di una ruota forata... Quindi, siamo tornati a casa in tram, mentre io avrei solo voluto urlare e abbiamo concluso la giornata nel calore rassicurante delle quattro mura domestiche. 
Con l'inizio della nuova settimana ho ripreso a lavorare passando dal part time al full time, devo dire che è stato un po' come tornare in palestra dopo l'estate, ma la gioia di tornare a casa la sera stanca ma soddisfatta non ha prezzo, poi il ritrovarsi a cena e raccontarsi le proprie giornate era una cosa che mi mancava, quei piccoli piaceri della vita che spesso diamo per scontato ma che scontati proprio non sono. Ora ci prepariamo al prossimo tour, new week new holiday house ;) 

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget
Instagram